+39 393 9092265
Menu

Grandi novità dal mondo FNM che nella giornata di ieri, durante il METS 2019 ad Amsterdam, la più grande fiera commerciale al mondo di attrezzature e sistemi marini, ha siglato un importante accordo con la JUNKER MARINE: l’azienda sarà ufficialmente il distributore in esclusiva del marchio FNM su territorio norvegese!

 

CMD presenterà il BHS Blue Hybrid System al METSTRADE Show 2019, la più grande fiera commerciale al mondo di attrezzature e sistemi marini che si terrà dal 19 al 21 Novembre ad Amsterdam.

Una grande occasione per conoscere i numerosi vantaggi dei nostri motori marini e l’innovativo sistema ibrido che permette di navigare in maniera silenziosa e a zero emissioni. Con il nostro BHS puoi navigare anche in aree protette!

Vieni a trovarci, ti aspettiamo presso lo stand 01.581

"CMD Engine ha mostrato il Blue Hybrid System, uno studio in gestazione dal 2011, pronto per equipaggiare alcune motovedette, in collaborazione con il distributore Vio di Volvo Penta. Dirige le operazioni la Hcu (Hybrid control unit), che controlla sia l’endotermico che l’elettrico e dialoga col segnale Gps. Questa operazione consente di riconoscere l’area marina, in modo da convertire automaticamente la navigazione in elettrico quando richiesto."

Diesel è l’unico mensile italiano interamente dedicato ai motori endotermici e alla catena cinematica delle applicazioni industriali, mobili e stazionarie, e della nautica.

Leggi tutto

Grande presenza di visitatori e dealers presso lo stand FNM Marine/Labruna al 59° Salone Nautico di Genova che si è tenuto dal 19 al 24 settembre 2019.

FNM Marine, brand di C.M.D. Costruzioni Motori Diesel SpA, torna al Salone Nautico con due motori tecnologicamente all’avanguardia. Si tratta del 42HPE 330, diesel 6 cilindri da 243 kW (330 HP) a iniezione diretta, impianto common rail regolato elettronicamente, turbocompressore e aftercooler. Pensato per  impieghi nel diporto e nel commerciale, il 42HPE 330 fornisce notevoli vantaggi dal punto di vista di prestazioni, consumi e durata.

Il secondo motore è il 13HPE, un 4 cilindri basato sul propulsore 1,3 Multijet II che garantisce altissime prestazioni in ogni condizione di funzionamento. Il 13HPE è disponibile anche nella versione Hybrid e consente di navigare a emissioni zero in aree protette passando alla propulsione elettrica con estrema facilità. Inoltre il 13HPE 40 non richiede la patente nautica. (Marina Piazzale – PW28).

Durante il 59° Salone Nautico di Genova, CMD - Costruzioni Motori Diesel e AS Labruna con Blue Hybrid System si sono aggiudicati il premio ADI (Associazione per il Disegno Industriale), con la seguente motivazione "All'azienda CMD - AS Labruna, motorizzazione Blue Hybrid System, per aver saputo concepire una soluzione che si adatta ai motori esistenti e ne permette la funzionalità ibrida aggiunta utile in situazioni di preservazione ambientale".

Il premio è stato conferito, in collaborazione con UCINA Confindustria Nautica, ai migliori prodotti di design dell’edizione 2019.

 

Il meglio della Nautica Internazionale si ritrova al 59° Salone Nautico di Genova dal 19 al 24 Settembre 2019.

Per sei giorni, Genova ospita il meglio della nautica mondiale e noi di FNM Marine Diesel Engines non potevamo mancare a un appuntamento così importante. Venite a trovarci al Padiglione B Superiore - Stand n. L9, per scoprire la nostra nuova gamma di motori marini diesel e la novità assoluta, “BHS BLUE HYBRID SYSTEM”, sistema di propulsione ibrida applicabile a tutti i motori di vecchia e soprattutto di nuova generazione che consente quindi di navigare in tutte le aree marine dove il rispetto dell’ambiente richiede silenzio e zero emissioni inquinanti

BHS BLUE HYBRID SYSTEM 20 kW sincrono trifase, raffreddato ad acqua, 96V tensione, potenza max. ricarica 15 kW, compatto e leggero solo 120 kg.

Ti aspettiamo!

Pochi giorni fa Venezia ha ospitato l’evento fieristico internazionale dedicato alla nautica, con il coinvolgimento di attori nazionali ed internazionali: ibrido e propulsione sostenibile sono stati i veri protagonisti dell’evento, una tematica importante per chi si occupa di mobilità nautica e non solo, soprattutto al giorno d’oggi che si è alla costante ricerca di tecnologie idonee alla salvaguardia dell’ambiente.

 

All’evento la C.M.D. (Costruzioni Motori Diesel) SpA ha presentato il nuovo sistema ibrido “Blue Hybrid System®” che ha catturato l’attenzione di diverse istituzioni nazionali competenti per l’ambiente e per il trasporto navale eco-compatibile. Significativa la presenza del dott. Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, da sempre convinto sostenitore delle propulsioni ibride nel settore nautico ovviamente interessato alla rilevante navigazione lagunare. La giornata di prove tecniche effettuate a bordo della storica imbarcazione che ha ospitato il nuovo propulsore ibrido ha richiamato la libertà di movimento degli anni ‘60 e ha unito stile e prestazioni, sollecitando l’interesse di tutto il  Settore Nautico sia diporto che lavoro.

 

Grande è la soddisfazione dell’industria italiana della nautica e della CMD SpA che da sempre ha operato in questo settore con processi di ricerca e sviluppo vincendo il Premio Innovazione SMAU da cui è derivata l’elaborazione tecnologica presentata a Venezia. L’avvio delle ricerche sul sistema ibrido ha origine nel 2011 consentendo di passare dalla navigazione tradizionale a quella elettrica con estrema facilità, abilitando le nuove imbarcazioni all’eco-turismo e permettendo di entrare in aree marine protette a zero emissioni e a zero inquinamento acustico. Tale sistema ibrido “promosso” al Salone Nautico di Venezia trova interessante risposta alle future normative olandesi ed alla navigazione interna nei laghi svizzeri ed austriaci così come per il nord Europa e la Florida.

 

L’ing. Francesco Iantorno, Marine Department Director di CMD, afferma: “Siamo innovatori da sempre e, per questo motivo, è fondamentale distinguersi nel processo di innovazione tecnologica. Oggi l’industria motoristica offre nuove tecnologie in rapida evoluzione che in abbinamento a sistemi elettrici rappresentano oramai non più il futuro ma la quotidianità” – è questa la visione del futuro della nautica che rappresenta una soluzione imprescindibile per la mobilità sostenibile ed ecocompatibile del settore marino.

 

Tantissimi sono stati i giovani che ieri, in occasione del Career Day organizzato dalla Federico II di Napoli, hanno sostenuto colloqui conoscitivi con gli ingegneri della CMD.

Il Career Day, infatti, ha permesso a studenti, laureandi e neolaureati  di entrare in contatto diretto con diverse realtà aziendali a livello nazionale, tra cui la nostra.

Spesso, si da’ per scontato che un giovane laureato, una volta terminato il proprio percorso di studi, abbia il giusto approccio al mondo del lavoro e abbia piena consapevolezza del ruolo da ricoprire secondo le proprie competenze; in realtà non è facile districarsi in questo complesso sistema.

Durante i colloqui, i ragazzi, oltre ad avere avuto la possibilità di presentare il proprio profilo accademico, hanno posto tante domande a chi, prima di loro, ha iniziato e consolidato il proprio percorso lavorativo, per riceverne preziosi consigli.

A questo riguardo, gli ingegneri della CMD si sono mostrati come sempre disponibili, visionando attentamente ogni curriculum e dando agli interlocutori ampia visione della CMD e delle attività che porta avanti.

La costante collaborazione tra CMD e Università, che si realizza oramai da lungo tempo, dimostra sempre più quanto sia fondamentale per l’azienda investire sui giovani.

Per questo motivo, il 9 Maggio l’azienda parteciperà al Career Day, una manifestazione organizzata dall’Università Federico II di Napoli che si terrà presso il Complesso di Via Claudio della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base, dedicata a promuovere l’incontro tra imprese e futuri professionisti.

L’evento darà possibilità ai giovani laureati e studenti delle facoltà scientifiche dell’ateneo napoletano di conoscere il nostro mondo e di valutarne tutte le potenzialità.

Uno staff di ingegneri CMD incontrerà i candidati tramite un colloquio informale, durante il quale potranno presentare il proprio profilo e le proprie competenze, in vista delle posizioni ricercate dall’azienda nei diversi settori.

È nato il nuovo sito cmdengine.com, un portale innovativo dove trovare in pochi click tutte le informazioni relative alla nostra azienda: progetti, prodotti e tutte le ultime novità.

Le lavorazioni meccaniche del settore automotive, il GF56 e il CMD22 del settore Avio, l’intera gamma di motori marini e il fantastico Blue Hybrid System per navigare in aree protette, l’innovativa ECU e la rivoluzionaria Eco20x ti stanno aspettando!

Grazie alla sezione news, renderemo partecipi tutti gli utenti circa la nostra realtà aziendale, i piccoli e grandi successi raggiunti, gli eventi e la partecipazione alle più importanti fiere del settore.

Tramite il sito si potranno inoltre visualizzare tutte le certificazioni in nostro possesso e accedere facilmente agli annual report della società.

Siamo convinti che mantenere costantemente aggiornati i nostri utenti sia fondamentale per una corretta comunicazione corporate: il nuovo sito è una valida vetrina dove poter trovare tutti i dettagli riguardo i nostri brand.

Digita www.cmdengine.com ed entra nel nostro mondo!

Il 4 Aprile scorso si è svolta a Milano presso la Greenhouse Deloitte il "Private Debt Award", evento promosso da Aifi e Deloitte, in collaborazione con Il Sole 24 Ore ed Economy.

L'evento ha evidenziato l'importanza del "private debt", prezioso strumento finanziario che sostiene e promuove il rapporto tra investitore-imprenditore.

In questa ottica, la C.M.D. ha ottenuto un finanziamento partecipativo, erogato sulla piattaforma October, pari a 2.000.000 di euro a 30 mesi per finanziare il piano quinquennale di investimenti che include nuovi impianti di produzione, macchinari e attrezzature. Advisor dell’operazione è stato Claudio Calvani, partner di Consilia Business Management S.r.l., mentre per l'azienda l'operazione è stata coadiuvata da Luciano Soviero (CFO C.M.D.) L'operazione è stata innovativa in quanto il finanziamento è stato in parte sottoscritto da 2.394 prestatori privati mentre l’importo rimanente è stato sottoscritto dal fondo di credito di October.

Il commento di Sergio Zocchi (AD October Italia): “Siamo molto soddisfatti di questo riconoscimento perché valorizza un mercato, quello del P2Plending, che ha enormi potenzialità di sviluppo in un sistema prevalentemente banco-centrico come quello italiano”.

Mariano Negri (AD C.M.D.) ha affermato: “C.M.D ha un ambizioso piano di investimenti che prevede, entro il 2021 il raddoppio del fatturato e della redditività e il cambiamento del mix di prodotti. Siamo orgogliosi di aver trovato un partner veloce e flessibile per accompagnarci in questo percorso di crescita. E penso che diversificare le fonti di finanziamento sia oggi fondamentale per le PMI."

Il riconoscimento per la CMD ha un valore aggiunto da non sottovalutare: rispetto alla precedenti edizioni, in cui le maggiori operazioni erano registrate in Lombardia ed Emilia Romagna, «in questa seconda edizione abbiamo avuto operazioni diverse che coprono geograficamente tutta l’Italia, compreso il centro e il sud segno che il private debt opera sulle eccellenze ovunque esse siano», ha commentato Innocenzo Cipolletta, presidente Aifi.

I dettagli contenuti nell'articolo pubblicato su "Il Sole 24ore" e sul sito dell'AIFI:

 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram